A partire dal 2014, in concomitanza con l'Anniversario della Battaglia di Palestro, l'Associazione Storica Compania de le Quatr'Arme ha avanzato una proposta di ricostruzione storica di taluni aspetti di tale triste, benché importante, vicenda bellica.
La Commemorazione della Battaglia di Palestro  ha voluto uscire un po' dai soliti schemi delle manifestazioni storiche che individuano unicamente nello scontro armato tra gli opposti schieramenti il fulcro di un'intera storia e rappresentazione. La guerra e la battaglia sono stati sicuramente importanti, ma ciò che noi intendiamo proporre è un contesto storico, fatto di uomini, donne, singoli avvenimenti e semplici azioni quotidiane.
La presentazione di un campo militare ha l'intento, dunque, di portare questo messaggio: i soldati arrivavano in un luogo, lo occupavano, venivano accolti bene o male dagli abitanti e per un certo periodo convivevano con essi. Si poteva instaurare un'amicizia o forse anche un odio, i soldati venivano visti come salvatori ma anche come oppressori, un continuo gioco di amore ed odio, come direbbe qualcuno.

Ecco dunque che l'aspetto prettamente belligerante della rievocazione della battaglia per questa edizione passa in secondo piano a favore della viva (e possibilmente veritiera) rappresentazione della vita in un campo militare allestito nei pressi di un qualunque borgo di metà Ottocento. In base alle adesioni pervenute da gruppi ed enti di rievocazione storica, nei limiti del possibile, svilupperemo l'allestimento campale cercando di considerare l'area di comando rispetto a quella degli alloggiamenti di truppa, la zona per i civili militarizzati, piuttosto che quella dell'assistenza sanitaria, etc.

La nostra idea è quella di proporre come si muoveva ed operava un reggimento di fanteria di linea durante le Guerre per l'Indipendenza Italiana, ma anche durante gli addestramenti formali; uno spaccato, dunque, della vita al campo, una giornata didattico-ricostruttiva per la popolazione di Palestro e per quanti vorranno intervenire, nel corso della quale mostrare ed illustrare la vita di un campo militare in epoca risorgimentale.

Anno dopo anno il progetto Vita Militare e Civile nel Risorgimento Italiano ha assunto una valenza propria, incrementando sia la partecipazione di associazioni e rievocatori in occasione della rievocazione storica della Battaglia di Palestro, ma soprattutto estendendo la propria azione su altri territori, diventando uno dei progetti storico-culturali più estesi sul territorio nazionale degli ultimi anni.