Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies.

GRUPPO STORICO RISORGIMENTALE

Il gruppo storico risorgimentale si è gradatamente formato nella primavera del 2011, proprio nell'anno in cui cadeva il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia.

La sezione risorgimentale negli anni è cresciuta ed ampliata, sia di persone che di attività proposte; si propone per partecipazioni a rievocazioni storiche, commemorazioni, eventi ed iniziative legate al periodo che va dal 1848 al 1861 circa.

Il gruppo risorgimentale si distingue in:

SEZIONE DI FANTERIA proponendo
- Il 2° Rgt. Fanteria di Linea "Brigata Savoia" sia con le uniformi della Prima Guerra d'Indipendenza (1848-1849) sia con quelle della Seconda Uniformi prima Guerra di Indipendeza 1849(1859). La Brigata Savoia, insieme alla Brigata Guardie, costituiva uno dei reparti di più antica tradizione nell'esercito sardo-piemontese. Era disitinta in due reggimenti, a loro volta suddivisi in diverse compagnie. Lo stesso re Vittorio Emanuele II vestì i panni di ufficiale della Brigata Savoia.
A differenza degli altri reparti che, col tempo, subirono numerose modifche nelle uniformi e nel corredo, la Brigata riuscì sempre a mantenere una caratterizzazione, sino al suo definitivo scioglimento nel 1871: il colore rosso scarlatto.
Il rosso scarlatto venne conservato nella modifica alle uniformi di tutti i reparti di fanteria avvenuta nel corso della Prima Guerra d'Indipendenza; tale colore venne posto sia nelle filettature sulla tunica sia nel panno di copertura del chepì e, naturalmente, nella cravatta.
Un ulteriore dettaglio nell'uniforme della Brigata Savoia veniva poi rappresentato dal colletto della tunica: in velluto nero con filettatura rossa.
brigataPiemonte1849Durante la Seconda Guerra d'Indipendenza, le nuove varianti uniformologiche apportate al corredo della truppa, determinarono l'abbandono graduale della tunica, sostituita dal cappotto (mod. 1854) di panno grigio-azzurro e dal chepì di colore turchino con tre filetti del colore di Brigata.
La Brigata Savoia potè mantenere le mostre in velluto filettato di rosso sul colletto del cappotto.
carabinieri genovesiA partire dal 2011, il nostro gruppo risorgimentale è gemellato con Le Brigade de Savoie, associazione con sede in Savoia (Francia) e che riproduce lo stesso reparto dell'esercito sardo-piemontese durante la Guerra di Crimea.

Affiancano il reparto militare alcune donne che vestono gli abiti delle prime "crocerossine" a partire dal 1850 e dispongono di oggetti ed attrezzature per l'allestimento di un piccolo ospedale da campo (tenda con velario, brandine per i feriti, attrezzi chirurgici, etc.).

- Un reparto di Cacciatori delle Alpi, corpo militare di volontari comandato da Giuseppe Garibaldi, particolarmente significativo per la liberazione dell'Alto Piemonte e Lombardia durante la Seconda Guerra di Indipendenza. Tale reparto di fanteria leggera, può disporre anche di una sezione di artiglieria.

- Il 2° Battaglione Carabinieri Genovesi, reparto di volontari operativi durante la Campagna del 1866 ed attivi al fianco delle truppe regolari del Regio Esercito Italiano.

- Di recente formazione (2018) è il K.K. 3 Grenz Infanterie Regiment "Oguliner" con le divise in uso durante le campagne del 1848 e 1859.

Altra recente attività, in ambito risorgimentale, è quella proposta dalla

SEZIONE DI CAVALLERIA

thomas1848- Reggimento Reali Carabinieri a Cavallo, vestendo la piccola uniforme in uso durante la nota battaglia di Pastrengo (1848)
- 6° Reggimento a Cavallo "Aosta Cavalleria", reparto di cavalleggeri sabaudi con la divisa in uso a partire dall'estate 1848 e per tutto il secondo conflitto indipendentista italiano (1859).
- 9° Reggimento Ussari Imperiali "Furst Franz Liechtenstein", reparto di ussari a cavallo attivo nell'Impero Austro-Ungarico con le divise dal 1848 al 1859

cavalleria1848

 

Associazione Storica Compania de le Quatr'Arme
mob. 347 5806101
email info@4arme.it
indirizzo: Località Dossi, 8 -13040 Moncrivello (Vercelli)