1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11

L’Associazione storica Compania de le quatr’arme si è costituita nell’estate 2005, andando in tal modo ad ufficializzare l’operato dei soci fondatori compiuto sin dalla primavera e relativo all’attività di ricerca e studio di costumi e fogge del Medio Evo italiano ed, in particolare, dei suoi sviluppi nell’area vercellese e canavesana.
La denominazione dell’associazione non è frutto di scelta casuale, bensì di attenta ricerca storica ed araldica.
blasoneIl blasone o stemma del gruppo riporta, infatti, i colori di quattro famiglie nobiliari vissute nelle aree oggetto di iniziale interesse: la famiglia dei De Bondoni o Bondonno, signori di Alice Castello, vissuta e nota alle cronache locali sin dal X secolo; la famiglia dei Lignana o Corradi, originari dell’omonima località vercellese e successivamente noti come marchesi di Moncrivello a partire dal 1600; i Villa, nativi di Ferrara ma insigniti nel XVII secolo del feudo di Cigliano; infine i Valperga dalle nobili tradizioni arduiniche, noti sia nel Canavese che nel Vercellese dal X al XIX secolo.

L’associazione storica Compania de le quatr’arme ha, dunque, operato una scelta ricostruttiva, decidendo di ritrarre, col tempo, tanto i personaggi quanto le tradizioni locali, rappresentandone le fogge ed i costumi perlopiù attraverso il metodo noto come living history o storia vivente.

visiL’attività di studio e ricerca, compiuta dalla dott.ssa Bobba per il Comune di Cigliano (Vercelli), ha consentito, il 10 settembre 2005, di presentare pubblicamente quest’associazione: la manifestazione, dal significativo titolo Tra antiche vie alla scoperta di un borgo perduto, ideata dalla dott.ssa Bobba e patrocinata dall’Amministrazione Comunale Ciglianese, è consistita in una serie di visite guidate all’interno dell’area anticamente occupata dal centro storico.
L’associazione ha partecipato attivamente all’appuntamento ricostruendo alcuni suggestivi angoli di vita medievale con figuranti in costume; nell’area della bottega il pubblico veniva, poi, ulteriormente edotto sulle tecniche di costruzione di camagli ed usberghi, osservandone la realizzazione concreta attraverso la tecnica di congiunzione di anelli accostati nella nota composizione detta “quattro in uno”.
La risposta positiva da parte del pubblico (circa 350 persone in un paio d’ore) all’evento di Cigliano ha spronato il gruppo nella prosecuzione dei lavori di ricerca e ricostruzione storica, che hanno successivamente 
contribuito allo sviluppo e progresso delle iniziative e partecipazioni dell’Associazione storica a manifestazioni ed appuntamenti in tutta Italia a partire dalla primavera 2006: Torino, Lazise (VR), Fossato di Vico (PG), Caravaggio (BG), Moncalvo (AT), Milano, Issogne (AO), Spilimbergo (PN) e molti altri.

Nel mese di settembre 2006, la Compania de le quatr’arme in collaborazione con talune amministrazioni comunali ed altre associazioni private, ha potuto realizzare un grandioso appuntamento dal titolo “Ombre nel tempo. Un passato…che ritorna”, coinvolgendo ben tre Comuni, diverse associazioni di volontariato e circa una quindicina di gruppi storici piemontesi, lombardi e valdostani. L'iniziativa ha assunto cadenza biennale, diventando uno dei principali appuntamenti sviluppati sul territorio provinciale e regionale.

L’attività della Compania de le quatr’arme è stata, dunque, incentrata sulla ricostruzione storica dell’abbigliamento medievale, al fine di poter illustrare al pubblico le vicende dei secoli bui della storia nazionale e/o locale vivendola direttamente.

Il progetto didattico, rivolto al pubblico adulto e non, ha lo scopo di promuovere e tramandare il patrimonio storico, artistico e culturale del Vercellese e del Canavese, rappresentandolo dall’interno mediante la ricostruzione fedele della vita dei secoli trascorsi.

Nel corso dei mesi invernali, a seguito della positiva risposta da parte delle scuole materne ed elementari alle visite “animate” in costume medievale all’interno del castello di Moncrivello, si è deciso di approfondire il discorso di un progetto didattico più esteso e mirato.

bimbeCosì è nato “Un castello a misura di bambino”, progetto didattico realizzato in collaborazione con la Bieffepi Consulenze di Cigliano ed incentrato all’istituzione di laboratori didattici all’interno del castello di Moncrivello per avvicinare i bambini dei centri estivi (a partire dall’estate 2007) e delle scuole (dall’autunno 2007) al Medio Evo, vivendo almeno un giorno come cavalieri, dame o popolani tra botteghe, menestrelli e maestri d’armi.
Tale progetto iniziale si è poi perfezionato ed evoluto in "La Storia a misura di bambino".
L'iniziativa, promossa dall'associazione storica Compania de le quatr'arme, si sviluppa attraverso il connubio di diverse esperienze: artigiani, storici, rievocatori e consulenti diversi che, con un ampio lavoro di squadra, hanno unito le loro forze e conoscenze per creare una serie di laboratori, incontri didattici e visite animate dedicati alla storia ed alla cultura di epoche passate.
Lo scopo primario del progetto è quello di avvicinare i fanciulli alla storia perlopiù attraverso il contatto pratico con la stessa, contatto realizzato mediante la riproposizione di attività, vicende, fatti o semplicemente usi e costumi del passato.
Tale progetto didattico
gode del patrocinio del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca – Ufficio Scolastico Provinciale di Vercelli.

L'Associazione ha vinto il premio nazionale “Italia Medievale 2007” nella categoria "Gruppi storici".

MEDIOEVO (1250-1300)

medioevogroup16L'epoca prevalentemente rappresentata è il XIII secolo nel Piemonte a cavallo dell'odierno Vercellese, Canavese e Biellese; i cavalieri recano le insegne di quattro famiglie nobiliari, vissute nei secoli passati, proprio in tali terre: i Bondoni, i Lignana, i Valperga ed i Villa.
Ormai da tempo ciò che caratterizza maggiormente il gruppo è la riproposizione di mestieri e botteghe storiche.

Leggi tutto...

BAROCCO (1620-1650)

baroccogroupTralasciando la rappresentazione militare, l'attenzione per questo periodo storico è essenzialmente rivolta all'aspetto civile e quotidiano dell'epoca; vengono quindi proposte alcune attività di bottega, quali il calzolaio, il sellaio, il maniscalco, il fabbro ferraio, il candelatore, la tessitura ed il ricamo.
Gli abiti sono tratti dai costumi tradizionali dell'area Valsesiana.

Leggi tutto...

RISORGIMENTO (1848-1866)

risorgimentogroupDal 2010 è attiva una sezione dedita alle ricerche e rappresentazioni nel periodo risorgimentale, sia dal punto di vista militare che da quello civile.
Il gruppo rappresenta il 2° Rgt. Fanteria di Linea "Brigata Savoia" della Regia Armata Sarda, proponendo sia i reparti militari che attività affidate ai civili, quali il servizio di sussistenza o vivandiere, infermieristico e di supporto logistico.

Leggi tutto...

Associazione Storica Compania de le Quatr'Arme
mob. 347 5806101
email info@4arme.it
indirizzo: Località Dossi, 8 -13040 Moncrivello (Vercelli)